Vittorio Russo

Transiberiana

novità 2017

prefazione di Marc Innaro

«Si dice che fare un viaggio con gli occhi aperti a ogni curiosità è come leggere cento libri in una volta sola. Bene, questo viaggio asiatico è stata un’esperienza inimmaginabile. Se è vero il detto di cui sopra, parafrasandolo, potrei dire di aver letto una intera biblioteca in una volta sola. E in questa biblioteca si inseriscono queste note di viaggio, messe insieme sulla scorta di ricordi, di foto, di conversazioni e di immagini».

IL LIBRO: Da Roma a Mosca, per poi salire a bordo dello «smisurato serpente» della Transiberiana e infine approdare in Mongolia. Transiberiana è il reportage ricco di foto e illustrazioni di un viaggio lungo 13 mila chilometri che valica i confini geografici e culturali che separano Occidente e Oriente. Lo scrittore ci conduce tra le sconfinate terre russe e la civiltà mongolica e ci porta con lui nei vagoni della ferrovia più lunga del mondo, l’infrastruttura faraonica che fu costruita anche grazie al contributo delle maestranze friulane, fatto noto più in Russia che in Italia e rievocato in queste pagine. Luoghi e popoli così distanti non sono mai stati tanto vicini. Un libro dal linguaggio evocativo. Un libro carico di immagini poetiche. Un libro alla scoperta dell’esotico, “selvaggio” e più autentico Oriente.

Vittorio Russo. Capitano di lungo corso, è giornalista, viaggiatore e scrittore di saggi e racconti. Ha pubblicato ricerche e studi sulle origini delle religioni e del cristianesimo tra cui Il Gesù storico (Editrice Fiorentino, 1978), vincitore del premio Montecatini 1980 per la saggistica. È autore di antologie narrative e romanzi come La decima musa (M. D’Auria Editore, 2005), Quando Dio scende in terra (Sandro Teti Editore, 2011) e La porta degli esili sogni (Cairo Editore, 2017). Dai suoi viaggi sono nati libri che intrecciano geografica, mito e storia, tra questi India mistica e misteriosa (2008), Sulle orme di Alessandro Magno (2009) e L’India nel cuore (2012) premio letterario Albori 2012 e finalista al premio Rea 2013.

Nei volti, nei sorrisi, nei silenzi, fra infinite steppe e foreste siberiane, assieme a Vittorio Russo a poco a poco si torna a scoprire il mistero del sacro, il valore inestimabile del tempo, la forza dirompente dell’ingenuità, la meraviglia della semplicità.

Marc Innaro

In Transiberiana il filo di Arianna diventa filo a piombo in una diversità che sa di favola appena manipolata dalla storia. Virtù del libro, l’ineffabile principio reso epigrafe dall’Autore: “Ogni cosa è eternamente un’altra cosa”.

Ennio Cavalli

In Transiberiana di Vittorio Russo è la geometria rarefatta di incommensurabili orizzonti, è un primordiale serpente dalle viscere traboccanti di umanità che cattura l’essenza del viaggio fine a sé stesso.

Michele Lauro

autore: Vittorio Russo
titolo: Transiberiana
prefazione di Marc Innaro
pagine: 208
prezzo: 15,00 €
ISBN: 9788899918118

Share This