Daniel Pommier e Elchin Ahmadov – Shusha. Capitale culturale dell’Azerbaigian

Al momento è possibile acquistare il volume solo qui sul nostro sito.

prefazione: Franco Cardini
postfazione: Margherita Costa

«Sovente a titoli affascinanti corrispondono contenuti deludenti: ma può anche accadere il contrario, e questo è il caso. Shusha, un piccolo centro fra Mar Nero e Mar Caspio, teso fra Londra e Mosca, fra Istanbul e Isfahan, è la culla della cultura azerbaigiana».
Franco Cardini

IL LIBRO: La prima opera, da più di un secolo, pubblicata in Occidente interamente dedicata a questa splendida città, capitale storica del Karabakh. Il testo prende in considerazione le personalità, gli edifici e i monumenti del popolo azerbaigiano, fondatore, e nel corso dei secoli sempre largamente maggioritario, della città.
Shusha, per 28 anni isolata dal mondo e svuotata della sua popolazione, torna oggi a rifiorire grazie al restauro di piazze, edifici e monumenti e alla costruzione di nuove strade, permettendo ai suoi abitanti, costretti all’esilio, di farvi finalmente ritorno.
Fondata nel 1750 da Panahali khan a 1.600 metri di altezza e circondata da imponenti mura, Shusha è unica dal punto di vista naturalistico, architettonico, letterario e artistico. È la culla culturale del Paese dove nacquero e vissero un numero impressionante di poeti, artisti, musicisti, architetti, scrittori e cantanti che costituiscono le fondamenta della storia azerbaigiana. Tra questi intellettuali è notevole la presenza femminile nell’ambito letterario, basti citare la grande poetessa e principessa Natavan, che fu amica di Alexandre Dumas e protagonista della sua opera dedicata al Caucaso.

Daniel Pommier (Roma, 1975) dottore di ricerca in relazioni internazionali, ricercatore in sociologia politica presso il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca sociale dell’Università di Roma La Sapienza, professore associato in Storia delle relazioni internazionali. Autore di numerosi articoli e monografie sulla storia, la politica e la società del Caucaso nel XX secolo. Tra i suoi più recenti lavori: Storia internazionale dell’Azerbaigian. L’incontro con l’Occidente (1918-1920) (Carocci, 2019).

Elchin Ahmadov (Shusha, 1968) dal 1999 lavora come professore presso il Dipartimento di Relazioni internazionali e Politica estera dell’Accademia della Pubblica Amministrazione presso la Presidenza della Repubblica dell’Azerbaigian. Dal 2017 è preside della facoltà di Gestione politica presso l’Accademia della Pubblica Amministrazione. È dottore in scienze politiche e professore di Relazioni internazionali, nonché autore di 14 libri, monografie, sussidi didattici, articoli scientifici e analitici sul conflitto tra Armenia e Azerbaigian pubblicati su vari giornali internazionali in varie lingue.

autore: Daniel Pommier e Elchin Ahmadov
titolo: Shusha. Capitale culturale dell’Azerbaigian
prefazione: Franco Cardini
postfazione: Margherita Costa
prezzo: 18,00 €
pagine: 272
ISBN: 9788831492430