Volume 21

La disgregazione dello Stato liberale

Al centro dell’analisi di questo volume sta la complessa dinamica dei processi sociali, politici ed economici degli anni precedenti la Prima guerra mondiale e del primo dopoguerra che portarono rapidamente alla crisi e poi alla disgregazione dello Stato liberale. I saggi presenti nel volume, che si avvale dei più avanzati contributi alla ricerca storiografica degli ultimi 20 anni, operano un significativo spostamento nella definizione della linea di spartiacque nella vita democratica del Paese, ponendo l’accento più sull’assestamento negli anni 1925 e 1926 dei processi strutturali precedentemente maturati, che sul solitamente preminente evento della marcia su Roma. L’articolazione dei contributi è organizzata attorno a tre grandi e centrali filoni tematici. Il primo rimanda a una ricostruzione delle motivazioni profonde dell’entrata in guerra dell’Italia, dell’acuto dibattito fra interventisti e antinterventisti che attraversò trasversalmente le forze politiche e ideali, e dell’incerta e contraddittoria condotta della guerra; ricostruzione che è coronata da una profonda analisi delle trasformazioni strutturali conosciute dall’assetto dell’economia e della classe operaia e contadina negli anni del conflitto. Il secondo filone è dedicato alle dinamiche della crisi nella società determinatasi nell’immediato dopoguerra, e al suo dirompente esprimersi nella dialettica fra le forze politiche e ideali vecchie e nuove. Il terzo e ultimo filone, infine, indaga minuziosamente il fenomeno della nascita del fascismo e dei suoi ancoraggi al tessuto economico e sociale della nazione – dal mondo agrario e industriale al mondo dei reduci dalla guerra mondiale – sino al suo nuovo strutturarsi dopo l’Aventino e la crisi determinata dal caso Matteotti.

SOMMARIO

L’interventismo e la guerra
Paolo Alatri

La condotta della guerra
Idomeneo Barbadoro

La mobilitazione industriale
Bruno Bezza

Le campagne italiane nella Prima guerra mondiale
Francesco Bogliari

La chiusura degli sbocchi emigratori
Emilio Franzina

La prospettiva riformistica di Nitti – Borghesia e nazionalismo
Renato Monteleone

La questione fiumana
Renato Monteleone

Biennio rosso, lotte sociali e direzione socialista
Idomeneo Barbadoro

La costituzione del PCDI
Giovanni Gozzini

Partito popolare e sindacalismo cattolico nella crisi del dopoguerra
Mario G. Rossi

Massoneria e fascismo
Aldo Alessandro Mola

Gli anarchici tra guerra di classe e reazione
Adriana Dadà

I repubblicani nel primo dopoguerra
Santi Fedele

La crisi economica del 1921
Alessandro Roveri

Lo squadrismo agrario
Alessandro Roveri

Industriali e fascismo
Massimo Legnani

I militari da Vittorio Veneto al fascismo
Giorgio Rochat

Matteotti e l’Aventino
Ariane Landuyt

titolo: La disgregazione dello Stato liberale
pagine: 558
prezzo: 28,50 €

Share This