Andrej Končalovskij

Scomode verità

Novità 2018

«Ho appena visto il miglior film del cinema sovietico: La storia di Asja Kljacina che amò senza sposarsi. Il regista è Andrej Končalovskij» Bernardo Bertolucci

L’avvincente autobiografia di uno dei più importanti rappresentanti del cinema mondiale, impreziosito da un gran numero di immagini molte delle quali inedite.

IL LIBRO: L’abbandono del pianoforte per il cinema, un cortometraggio realizzato a soli 25 anni e premiato a Venezia; la rivalità con l’amico-regista Tarkovskij; il successo dei primi film ai festival internazionali; il distacco dal burocratizzato cinema sovietico e il complicato approdo alla rutilante Hollywood, poi il rientro nella Russia di Gorbačëv. Končalovskij narra la propria vita come un susseguirsi di relazioni e incontri. Con registi, musicisti e intellettuali, quali Fellini, Kurosawa, Bertolucci, Ashkenazy, Kapustin, Sartre, Pasolini… Con donne dello star system come Nastassja Kinski, Rebecca De Mornay e Juliette Binoche, risolute sotto i riflettori, ma fragili nel privato. Aneddoti divertenti, inediti retroscena politici, episodi piccanti ed eleganti riflessioni sul rapporto tra teatro, letteratura e cinema. Lo stile, schietto e colloquiale, accompagnato da molte foto inedite, ben descrive gli incontri con i più alti esponenti della cultura mondiale e la sua turbolenta vita privata.

Andrej Končalovskij è un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico russo. Nato a Mosca, si appassiona presto al cinema e durante gli studi conosce il regista Andrej Tarkovskij, col quale scriverà la sua prima sceneggiatura. Dopo essere passato alla regia, si afferma sia in Patria che a livello internazionale, compresa una breve parentesi a Hollywood. Tra i numerosi premi si ricordano i due recenti Leoni d’argento al Festival del cinema di Venezia.

Rassegna stampa

autore: Andrej Končalovskij
titolo: Scomode verità
pagine: 160
prezzo: 18,00 €
ISBN: 9788899918408

Collana diretta da

LUCIANO CANFORA

Share This