Volume 23

La società italiana dalla Resistenza alla Guerra fredda

In questo volume sono posti al centro dell’analisi avvenimenti e problemi della società italiana che costituiscono in gran parte patrimonio di memoria collettiva. La ricostruzione del nesso Resistenza-antifascismo è immediatamente posta in evidenza con i suoi nodi, complessi e travagliati, sia nel succedersi degli eventi sia negli elementi di transizione della società e della cultura italiane verso nuovi ordinamenti. In questo sta la centralità della Resistenza, come indubbio momento di “intensa vita collettiva degli italiani”, che gettò le premesse per un decisivo rinnovamento civile e politico del Paese, il cui primo atto fu l’instaurazione di una repubblica democratica “fondata sul lavoro”. La ricerca corale espressa dal volume – frutto della collaborazione di alcuni fra i maggiori studiosi dell’Italia contemporanea – si dispiega poi nell’esame dei nuovi blocchi sociali che si vengono a costituire nell’immediato dopoguerra, della funzione centrale svolta dai partiti politici, da quelli maggiori e di massa (Democrazia cristiana, Partito comunista, Partito socialista), a quelli minori e d’opinione (dagli azionisti ai liberali). Un’analisi a vasto raggio che ruota attorno ai nodi tematici dell’elaborazione della Costituzione repubblicana, della rottura dell’unità antifascista e della conseguente uscita delle sinistre dal governo De Gasperi, sino alle elezioni del 18 aprile 1948 e al ruolo svolto nella vita politica italiana dalla Chiesa di Pio XII. Rilevante è infine l’attenzione minuziosamente dedicata al contesto economico e ai conflitti sociali di questo periodo, che ha visto seguire alla ricostruzione e ai “bui anni Cinquanta” l’inizio del boom economico che trasformerà l’Italia da paese agricolo industriale in potenza industriale sviluppata.

SOMMARIO

La Resistenza 1943-1945
Enzo Santarelli

Unità antifascista, repubblica, Costituzione
Aurelio Lepre

De Gasperi e la Democrazia cristiana
Maurizio Pieretti

La Chiesa di Pio XII: dalla riconquista alla diàclasi
Filippo Mazzonis

I “bui anni Cinquanta”
Gianfranco Petrillo

La classe operaia, la scissione sindacale e le lotte di difesa (1949-1954)
Adolfo Pepe

Il “piano del lavoro”
Adolfo Pepe

Agricoltura e classi rurali tra fascismo e dopoguerra
Giovanna Mottura

La ricostruzione industriale
Bruno Bottiglieri, Giancarlo Subbrero

I Quaderni dal carcere di Antonio Gramsci
Mario Spinella

Il partito socialista da Morandi al centrosinistra
Francesca Taddei

titolo: La società italiana dalla Resistenza alla Guerra fredda
pagine: 427
prezzo: 28,50 €

Share This