Salvatore D’Albergo

Diritto e Stato

prefazione di Andrea Catone

IL LIBRO: Questo libro di grande attualità aiuta a comprendere gli effetti provocati dalla radicale riforma governativa della Costituzione. D’Albergo, ripercorrendo i sessant’anni della Repubblica, ricostruisce dal punto di vista dichiaratamente marxista le tappe essenziali del dibattito teorico e politico sulla Costituzione Italiana, sulla sua attuazione e sui progetti di revisione che si sono via via succeduti. Dall’incontro-scontro di capitalismo e marxismo ai tempi della genesi della Carta, fino a quegli eventi recenti che d’Albergo, ispirandosi al materialismo storico, interpreta come frustrazioni dell’originario spirito costituente. D’Albergo, giuspubblicista e docente alla scuola del Pci e della Cgil negli anni Sessanta e Settanta, contesta la tesi bobbiana della “inesistenza” della teoria marxista del diritto e dello stato, e si propone di individuare il contributo originale del filosofo tedesco alla scienza costituzionale, sottolineando che il marxismo è sì portatore di una teoria del diritto e dello Stato, ma come prospettiva di trasformazione della società e delle istituzioni non inquadrabile in modelli formali a priori.

L’AUTORE: Salvatore D’Albergo, esperto di scienza giuridica e costituzionalismo, fu un intellettuale e militante attivo. Collaborò con le riviste L’Ernesto e Marxventuno e pubblicò diversi libri, fra cui Lotte di classe e costituzione. Diagnosi dell’Italia repubblicana, La Costituzione tra le antitesi ideologiche. Dopo il referendum del 2006.

autore: Salvatore D’Albergo
titolo: Diritto e Stato
prefazione di Andrea Catone
presentazione di Valentino Parlato
pagine: 368
prezzo: 18,00 €
ISBN: 9788888249036

Collana diretta da

LUCIANO CANFORA

Share This